Iguana Iguana

UNA IGUANA E' SANA SE: - il suo colore è di un verde netto e la sua pelle è elastica, pigmento scuro e pelle secca denotano uno stato di non salute. - la postura deve essere alzata su tutte e quattro le zampe, l'animale deve essere sveglio e iperattivo. - la lingua deve essere esplorante e vigile - la mandibola salda e senza deformazioni - occhi e narici non devono avere muco - la cloaca deve essere pulita (è consigliato comunque un esame delle feci dopo l'acquisto) - le feci solide - l'animale deve essere reattivo ai movimenti e al cibo - la coda in carne- le dita integre
 

SEGNI PER RICONOSCERE EVENTUALI MALATTIE: - gonfiore oculare - la bocca aperta, può essere segno di attacco, ma anche di un surriscaldamento dell'ambiente o di problemi respiratori - le narici sporche indicano che le ghiandole per la concentrazione e l'eleminazione dei sali minerali in eccesso funzionano bene, ma se le secrezioni assumono colore diverso dal bianco sarà necessario consultare il veterinario - il cambiamento di colore può addebitarsi a: modificazione dei parametri ambientali problemi di salute - la geofagia può essere causata da un ambiente troppo stretto - la coprofagia può indicare una necessità di flora batterica

MALATTIE PIU' COMUNI: - malattia metabolica: deformazione degli arti deformazione mandibolare fibrillazioni muscolari deambulazione difficoltosa fratture spontanee La sopra citata malattia può essere causata da un'alimentazione non bilanciata - rachitismocarenza di vitamina D - disturbi gastrointestinali poca flora batterica, poca acqua - vomito manipolazione eccessiva, malattie infettivo-metaboliche, temperatura bassa, parassitosi - diarrea si consiglia esame parassitologico - se l'animale non defaca, somministrare pere, mele ed altri cibi che la facilitino e ricorrere ad un bagno caldo nella camomilla - per un buon funzionamento delle reni dare acqua in abbondanza - malattie infettive parassitosi interna parassitosi esterna (acari, zecche...). Si consiglia per cui di sterilizzare ogni arredo prima di porlo nel terrario

REQUISITI PER L'ALLEVAMENTO: - Il terrario dovrà essere sostituito con il crescere dell'animale che necessita di uno spazio vitale minimo che gli permetta di allungare tutta la coda, ma soprattutto sviluppato in altezza essendo l'iguana un animale arboricolo - neon 0.5 da sostituire ogni 6 mesi circa; la lunghezza della lampada dovrà variare dagli 80 cm al metro (secondo le dimensioni del terrario) - temperatura: diurna 28/32 notturna 24/26- umidità al 80/90 % (nebulizzare un paio di volte con un minimo di 4 spruzzi) - fotoperiodo. 12/14 ore di luce 10/12 ore di buio - la temperatura non deve essere omogenea all'interno del terrario, ma dovrà avere un punto più caldo ed uno più freddo - l'iguana è un'ottima nuotatrice e sarebbe opportuno posizionare una ciotola molto ampia nella quale si possa immergere e defacare IMP: l'iguana può soffrire di tenia, quindi non svuotare mai la sua acqua all'interno del lavabo, ma smpre nel WC. - l'arredamento del terrario comprenderà: un ramo che si sviluppi in altezza (prima di usarlo metterlo in forno per eliminare eventuali parassiti) l'ampia ciotola di acqua sempre fresca e pulita un substrato di cartone sarà il meglio per l'animale, ma per l'occhio più esigente andranno bene pezzi di   corteccia che manterrano anche l'umidità (N.B. i pezzi devono essere grandi a sufficienza da non essere ingoiati, l'iguana, essendo erbivora, mangia anche a terra)

ALIMENTAZIONE: - scarola - broccoli - cavolo - cavolo riccio - indivia - rape - tarasacco - trifoglio - radicchio - rucola - piselli - carote - ibisco - petali di rosa - cicoria con tutti i fiori - foglie di gelsoin quantità ridotta - legumi - germogli di soia raramente - riso bollito - semi misti bolliti - pane di cereali sono sconsigliati: - spinaci - lattuga romana - bietole N.B. la verdura rappresenta l'85% della dieta, per il restante 15% si può offrire frutta come: - uva - mele - pere - fichi d'india - prugne - melone - fragole - banane con tutta la buccia - pesche IMPORTANTE! Da evitare assolutamente la somministrazione di fonti proteiche di origine animale quali:cibo per cani e gatti, pesci, derivati della carne, piccoli topi, camole della farina e del miele, lombrichi, ecc.. Se la dieta è variata troveranno tutti i nutrienti necessari nei vegetali. Integrare due volte a settimana con calcio ed una volta con vitamine.

 

vota: 
Average: 3 (1 vote)
Dai un voto a questo articolo
Tags: 
Abbonamento a Comments for "Iguana Iguana"