Mus Musculus.

Mus musculus o topolino comune delle case


Il topolino delle case è il più frequente pasto che noi appassionati di rettili forniamo ai nostri beniamini, quindi è meglio capire quali sono le sue esigenze, qualora qualcuno volesse cimentarsi nell allevamento.




....continua....cliccare su "leggi tutto"

Descrizione e comportamento:
Il mus musculus è dotato di un corpo piccolo e snello che gli permette di passare attraverso spazi molto esigui; il suo peso arriva grosso modo a raggiungere i 15 grammi, per una lunghezza di 6-7 cm fino a 10 se si vuole considerare anche la codina, ha un muso affusolato e grandi orecchie,dei piccoli occhi e il suo colore è generalmente bianco, anche se oggi in commercio troviamo tante colorazioni  tra cui: il castano chiaro, il grigio, il nero.

Il topolino ha una scarsa vista, “daltonico”, ma in compenso ha ben sviluppati gli altri sensi  quali: odorato, gusto, tatto e udito.

Il Mus musculus è un abile arrampicatore, per questo è molto importante assicurarsi che la vaschetta dove sarà ospitato venga chiusa per bene, almeno che non vogliate trovare la vaschetta vuota al vostro rientro, e vi assicuro che non è una bella sensazione!!!



C’è da dire che oltre a sapersi arrampicare meglio di una scimmia
è anche un abile nuotatore, anche se non ama permanere per molto dentro l’acqua; predilige di fatto starsene a difendere il proprio territorio che si limita a circa 5-6 mt.

Sono sessualmente maturi dopo un mese e mezzo e la loro vita media è di circa 2 anni!

Come distinguere i due sessi: per quanto concerne la distinzione dei sessi bisogna prendere il topolino per la codina, alzarlo e controllare la distanza che intercorre tra l’ano e l’organo genitale, nel maschio la distanza è maggiore rispetto alla femmina.

Come nutrirlo: Si nutre di cibo per roditori, quindi cereali, semi di girasole, croccantini,ecc. Anche se gli allevatori di questa specie comprano del pellet specifico per topini, che di solito si trova in commercio in sacchi da 25 kg.

Come iniziare ad allevarli: Prima di iniziare bisogna preparare la loro casetta: è consigliabile tenerli in dei fauna box, con un beverino e della segatura per cercare di eliminare la puzza non indifferente che si verrebbe a creare in mancanza di questa.
Potete benissimo tenerli in vasche di vetro appositamente costruite, ma non fate l’errore di tenerli nelle gabbiette perché li perderete sicuramente.

Detto ciò passiamo alla fase di acquisto: il gruppo riproduttivo è formato da 4 femmine e un maschio, tenendo il maschio insieme alle femmine, queste andranno in calore ogni 5-6giorni, cosi' nel giro di un mesetto al massimo(se si possiede un maschio buono in senso di fecondazione) almeno 3 su 4 femmine saranno incinta.

Importantissimo è la scelta degli esemplari, comprare animali che sono in salute, col pelo lucido, senza ferite e che a primo impatto ci diano quella sensazione di animale salutare.

Se dovreste vedere dei topolini neri non esitate, comprateli, in quanto danno un maggiore apporto di melanina che  fa bene per la pelle del serpente.

Se nel giro di un mese non ci sono femmine incinte è consigliabile cambiare il maschietto.

Riproduzione:


Non appena vedremo ingrossare la femmina vorrà dire che siamo vicini al lieto evento, e di conseguenza dovremo allontanarla dal maschio.
La gestazione dura circa 15-20 giorni e i piccoli saranno svezzati dopo circa un mese.

Dopo che la femmina avrà partorito i piccolini ( da 5 a 15, che alla nascita saranno: muti, ciechi,sordi e senza pelo), bisognerà nutrila  più che mai, per evitare che questa si cibi della prole; capita che al primo parto le femmine siano solite mangiare i nascituri, per motivi della natura…

Il Mus musculus si riproduce benissimo tutto l’anno e tende a calare le nascite in inverno, quando il freddo si fa sentire.




Esperienze personali: Ho iniziato ad allevare topolini quando avevo un elaphe guttata, perché non riuscivo mai a reperire dei topini della dimensione che mi interessavano, cosi' sono riuscito nel mio obiettivo. Per il resto posso dire che sono animali che vanno puliti spesso, perché puzzano abbastanza, sono molto proliferi, una femmina è arrivata a fare sino ad 8 parti in un anno.

Cosa importante che vi suggerisco particolarmente di fare è di assicurarvi che la gabbietta che ospiterà i topi sia a prova di fuga.
Vi dico questo perché circa un mesetto fa, tornando a casa dopo 3 giorni che ero stato fuori, mi accorsi di un buco sulla rete che avevo usato per tetto, e circa 40 topi girovagavano indisturbati nel mio garage.
Ddopo un ora di ricerche approfondite e sudate da paura sono riuscito a ribeccarli tutti, uno per uno, vi assicuro che non è una cosa piacevole.
Non mi resta che dirvi “in bocca al lupo”.


Andrea Franzò
 
vota: 
Average: 4.5 (2 votes)
Dai un voto a questo articolo
Abbonamento a Comments for "Mus Musculus."